Storia

Nascita, storia e record dello speed ski

Il KL (kilometro lanciato o sci di velocità) è la Formula 1 dello sci: in meno di sei secondi si passa da 0 a 200 kmh (il record mondiale è di 252,454kmh), velocità incredibile su due gambe ed un paio di sci.
Esistono due circuiti di gare: la Coppa del Mondo gestita dalla FIS, con Coppa del Mondo e Mondiali, poi esiste un circuito professionistico composto da due tre gare ma negli ultimi anni si è ridotto ad un evento unico alla caccia del record.

SimoneOrigone_Vars_Record_4

La curiosità di sapere quanto si poteva andare veloci è nata negli anni ’30: l’austriaco Gustav Lantschner fu il primo a superare i 100 all’ora a St Moritz dove toccò i 105,675. Poi fu il turno di Leo Gasperl che sempre a St Moritz nel 1931 portò il record a 136 tenendoselo a lungo perché la guerra bloccò ogni attività sportiva. Il record di Zeno Colò arriva nel 1947 a Cervinia (159,292 kmh) dove fino al 1978 il KL conosce il suo periodo d’oro con la corsa al record che si svolgeva nel mese di Luglio ogni anno. Luigi Di Marco nel 1964, 174,757- Masaro Morishita nel 1970, 183,392-Alberto Casse nel 1971, 184,144- Pino meynet nel 1975 arriva a 194,384- Steve Mc Kinney nel 1978 a Cervinia tocca i 198,020 pochi mesi dopo a Portillo sarà il primo uomo a passare i 200 con 200,22.

Finita l’era di Cervinia incomincia quella delle piste francesi con Les Arc dove nel 92 il KL fu dimostrativo durante i giochi Olimpici e Vars dove nel 2014 ho toccato i 252,454 km/h.

Le piste (una ventina in tutto il mondo, anche se in questo momento gareggiamo su sei piste) deve avere almeno tre punti di partenza (scaglionati), la zona di cronometraggio è sempre di 100 metri, l’area di frenata deve avere una pendenza progressivamente meno accentuata e terminare con non più del 6% di pendenza. La superficie innevata deve essere regolare su tutta la pista, preparata minuziosamente, con zone di sicurezza laterali di almeno 20 m sgombre da ostacoli.

Se soffia vento oltre i 15 kmh la gara si deve fermare. Ogni atleta può effettuare solo due discese superiori a 230kmh nella stessa giornata (per evitare che si sforzino eccessivamente cuore e muscolatura).

Precise norme tecniche fissano il sistema di cronometraggio funzionante a 1/1000 di secondo. I concorrenti devono avere almeno 16 anni, aver già raggiunto i 180 km/h (uomini) e 170 km/h (donne), avere certificato medico e assicurazione.

Come avviene per quasi tutte le discipline sportive anche per il KL i materiali sono sempre frontiera di ricerca per migliorare le prestazioni. Scienza e tecnologia sono alleate indispensabili per trovare nuove soluzioni per sciare sempre più veloce. Oggetto principale di questa ricerca sono i test in galleria del vento dove si studia l’ aerodinamica , si lavora molto sulla composizione delle solette e sulla mistura delle scioline per raggiungere la massima scorrevolezza. Tutti prodotti plastici di sintesi, nanotecnologie.

Per l’abbigliamento si fa ricerca sull’aerodinamicità e sulla minima resistenza all’aria. Poliuretano e plypropilene sono i componenti delle tute. Di fibra di vetro kevlar e carbonio sono i caschi prodotti in maniera artigianale che sfruttano la conoscenza delle problematiche del musetto degli aerei. Sono loro che bucano l’aria che poi si deve far scorrere sul corpo con il minor attrito.

Di seguito sono elencati tutti i record dal 1930 ad oggi.

1930 Saint Moritz (Svi) Gustav Lantschner (Aut) 105,675 km/h
1931 Saint Moritz (Svi) Cesare Chioga (Ita) 131,760 km/h
1931 Saint Moritz (Svi) Leo Gasperl (Aut) 136 km/h
1947 Cervinia (Ita) Leo Gasperl (Aut) e Rolando Zanni (Ita) 157 km/h
1947 Cervinia (Ita) Zeno Colò (Ita) 159,292 km/h
1959 Sestriere (Ita) Edoardo Agreiter (Ita) 160,765 km/h
1960 Cervinia (Ita) Luigi Di Marco (Ita) 163,265 km/h
1963 Cervinia (Ita) Alfredo Planger (Ita) 168,224 km/h
1963 Portillo (Cil) C.B. Vaughan (Usa) e Dick Dorwort (Usa) 171,428 km/h
1964 Cervinia (Ita) Luigi Di Marco (Ita) 174,757 km/h
1968 Cervinia (Ita) Kalevi Häkkinen (Fin) 172,331 km/h
1970 Cervinia (Ita) Masaro Morishita (Gia) 183,392 km/h
1971 Cervinia (Ita) Alessandro Casse (Ita) 184,144 km/h
1973 Cervinia (Ita) Alessandro Casse (Ita) 184,237 km/h
1974 Cervinia (Ita) Steve Mc Kinney (Usa) 189,473 km/h
1974 Cervinia (Ita) Steve Mc Kinney (Usa) 189,473 km/h
1975 Cervinia (Ita) Pino Meynet (Ita) 194,384 km/h
1976 Cervinia (Ita) Tom Simmons (Usa) 194,489 km/h
1978 Portillo (Cil) Steve Mc Kinney (Usa) 200,222 km/h
1982 Les Arcs (Fra) Steve Mc Kinney (Usa) 201,230 km/h
1982 Silverston (Usa) Leif Nelson (Usa) 200,669 km/h
1982 Silverston (Usa) Steve McKinney (Usa) 201,230 km/h
1982 Silverston (Usa) Franz Weber (Aut) 203,916 km/h
1983 Silverston (Usa) Franz Weber (Aut) 208,092 km/h
1984 Les Arcs (Fra) Franz Weber (Aut) 208,937 km/h
1987 Les Arcs (Fra) Graham Wilkie (Gbr) 212,514 km/h
1987 Portillo (Cil) Michael Prufer (Aut) 217,680 km/h
1988 Les Arcs (Fra) Michael Prufer (Aut) 223,741 km/h
1992 Les Arcs (Fra) Michael Prufer (Aut) 229,299 km/h
1993 Les Arcs (Fra) Philippe Goitschel 233,610 km/h
1995 Les Arcs (Fra) Jouni Ojala (Fin) 239/361 km/h
1995 Vars (Fra) Jeffrey Hamilton (Usa) 241,448 km/h
1997 Vars (Fra) Jeffre Hamilton (Usa) 242,915 km/h
1997 Vars (Fra) Philippe Billy (Fra) 243,902 km/h
1999 Les Arcs (Fra) Harry Egger (Aut) 248,105 km/h
2002 Les Arcs (Fra) Philippe Goitschel (Aut) 250,700 km/h
2006 Les Arcs (Fra) Simone Origone (Ita) 251,400 km/h
2014 Vars (Fra) Simone Origone (Ita) 252,454 km/h
2015 Vars (Fra) Simone Origone (Ita) 252,632 km/h